Carrello EUR
Da lunedì: release della Summer Edition 2022 + sconto del 22% su tutto con il codice: SUMMER
News
Diventare un pro gamer: 10 consigli per aspiranti e-atleti

Diventare un pro è il sogno di molti gamer di tutto il mondo. Giocare tutto il giorno, streammare su Twitch, ricevere sempre gli accessori più nuovi e guadagnare un sacco di soldi. Sembra un sogno, vero?

La community immagina la vita degli e-atleti in questo modo o qualcosa di simile. Ma quando si diventa effettivamente un pro gamer? Come? E come migliorare davvero il proprio gioco?

Nelle prossime righe proveremo a rispondere a tutte queste domande, così anche tu potrai presto ambire a premi in denaro e fama ed avere uno sponsor che ti supporta.

Chi è un pro gamer?

In linea di massima ogni gamer che si guadagna da vivere principalmente con il gaming o che gioca ad un livello molto altoIndipendentemente se si tratta di sponsor o premi, se ti guadagni da vivere giocando al PC o annienti tutti gli avversari nella ESL, sarai considerato un pro gamer.

Cosa fa un e-atleta tutto il giorno?

Chiunque voglia diventare un e-atleta spesso pensa che i pro gamer giochino semplicemente tutto il giorno a ciò che vogliono e vengano pagati per questo. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, non è così semplice.

Si può incontrare un e-atleta soprattutto quando si allena con la sua squadra o nelle cosiddette Scrim contro altri team. Con un po' di fortuna, puoi trovarlo anche sui normali server di uso quotidiano, fatto sta che per mantenere un alto livello nel pro gaming, è necessario allenarsi molto.

Ciò che noi come community vediamo principalmente, vale a dire gli emozionanti duelli nei grandi campionati e tornei di eSport, spesso costituisce solo una piccola parte della vita quotidiana degli e-atleti. Ma una cosa alla volta...

Pro Gamer werden heißt mehr als nur LOL zocken

© rafikovayana - stock.adobe.com

Come si diventa un e-atleta?

Nella maggior parte dei casi si diventa pro quando si è davvero molto forti in un gioco. Se giochi solo un buon round ogni tanto, c'è un'alta probabilità che non diventi un giocatore professionista, indipendentemente che tu sia un mid laner in LOL o giochi come supporto in CS:GO.

Quindi è molto importante migliorarsi e lavorare sempre sul proprio gioco, se vuoi diventare un giocatore di eSports. Quindi pensa alla vita da pro gamer come una vera e propria carriera da atleta professionista.

Come nel calcio o nel basket, ci sono talenti eccezionali che possono permettersi di allenarsi meno degli altri, ma la maggior parte dei giocatori deve lavorare duramente e costantemente per poter stare al passo con la concorrenza. Ma come si migliora?

Concentrati su un gioco

Una base importante per il successo negli eSport è concentrarsi su un gioco. Ci sono pro gamer così talentuosi da poter avere successo in diversi giochi (ad es. Fatal1ty o Gamsu), ma queste sono eccezioni assolute!

La maggior parte degli e-atleti si concentra su un singolo gioco, almeno quando si tratta di partecipare a tornei e campionati. Nel corso della carriera, capita spesso di passare ad un altro gioco dello stesso genere, tuttavia, all'inizio dovresti concentrarti su un gioco.

Trova le tue impostazioni

Se vuoi diventare un pro gamer, dovrai affrontare sicuramente il tema delle impostazioni. Negli eSport, contano frazioni di secondo, reazioni rapide, buona comunicazione e concentrazione di lunga durata. Quindi, se cambi la sensibilità del mouse ogni giorno, provi ad utilizzare tutte le impostazioni grafiche di alto livello e non riesci a comunicare col tuo team in modo ottimale a causa di tutti gli effetti sonori, ti stai penalizzando.

Cerca a cosa dovresti prestare attenzione nel tuo gioco, trova le tue impostazioni ideali e poi resta con queste. Questo è l'unico modo per automatizzare le sequenze di movimenti decisivi a medio termine e migliorare davvero.

L'uso di script consentiti come il Jumpthrow Bind in CS:GO può darti un piccolo vantaggio, tuttavia, la sensibilità decisiva arriva solo dopo giorni o settimane di utilizzo delle stesse impostazioni.

Allenamento costante

Non puoi avere successo in uno sport senza un allenamento costante e pianificato. Naturalmente, questo vale anche per i giocatori di eSport. Se pensi che grindare il Battlepass o le sessioni serali con gli amici valgano come allenamento costante, purtroppo dobbiamo deluderti.

Non è assolutamente un problema di tanto in tanto giocare con i propri buoni amici o utilizzare uno Smurf-Account. Tuttavia, dovresti lavorare sui tuoi punti deboli regolarmente ed in modo strutturato ed allenare sequenze/meccaniche di movimento individuali.

Solo se prendi sul serio cose come l'allenamento con la mira e le scrim, hai una reale possibilità di successo come pro gamer.

Pro Gamer wird man am Besten mit einem Team

© Anna Kosolapova - stock.adobe.com

Unisciti ad un team

Unendoti ad una squadra composta principalmente da giocatori significativamente più forti, anche tu migliorerai sempre di più con il tempo. In questo modo impari rapidamente a cosa fanno attenzione i giocatori veramente bravi, come si muovono, quali sono le loro priorità e come affrontano situazioni stressanti. Tutto questo ha un valore inestimabile per la tua crescita.

Un altro fattore rilevante è ovviamente che la maggior parte dei giochi di grande successo negli e-sport sono giochi di squadra. Se pensi di poter raggiungere i livelli più alti di Counter Strike senza una squadra fissa, sei sulla strada sbagliata. Solo i veri teamplayer ce la fanno con talento, duro lavoro e un po' di fortuna nelle sacre sale degli e-sport.

Lavora sulla tua mentalità

Ciò che esiste da tempo nel poker, negli affari o negli sport professionistici, nel pro gaming è ancora un aspetto di nicchia. Lavorare sulla mentalità, limite di frustrazione e perseveranza è un prerequisito importante per le massime prestazioni.

Chi dopo ogni gol sfortunato o Frag ricorre subito ad una Rage Quit e lancia il suo controller contro il muro, non riuscirà mai a fare una giocata Clutch o a guidare la propria squadra al titolo.

Guarda i replay

Guardare i replay, cosa del tutto normale negli sport professionistici, può aiutarti a salire di livello. La registrazione dei tuoi video non è adatta solo ai contenuti di YouTube o Reddit, ma anche per un ulteriore sviluppo mirato come giocatore di eSport.

Guarda le registrazioni ponendoti domande specifiche. Dov'era l'avversario? Cosa avresti potuto fare di meglio? Come puoi lavorarci su? Facendoti queste domande, conoscerai i meccanismi molto più rapidamente e potrai sviluppare il tuo gioco in modo molto più mirato e veloce.

Guarda i pro gamer

Ogni e-atleta ha il proprio stile, risolve i problemi a modo suo o ha tattiche speciali per affrontare una situazione. Come si comporta il giocatore X nei primi round? Da che parte prende in A? Come gioca con l'arma XY? Queste sono tutte domande interessanti che possono aiutarti a diventare un e-atleta di successo.

Considera il tutto una sorta di formazione agli eSport. Quindi mettiti comodo, prendi uno spuntino e prepara il tuo blocco note. Perché solo chi osserva da vicino i migliori giocatori può imparare da loro e diventare la nuova stella nel cielo degli e-sport.

Gioca in tornei e campionati

Solo chi vince i tornei e domina i campionati si fa un nome. Questo non è diverso negli e-sport. Se vuoi diventare un pro gamer, devi puntare a battere la concorrenza nei più grandi tornei e campionati. Fin dall'inizio, assicurati che il tuo nome appaia regolarmente nelle classifiche e nei podi. Non importa quanto piccolo sia il torneo o il campionato, metti alla prova te stesso e le tue abilità contro gli avversari il più spesso possibile. Questo è l'unico modo in cui puoi davvero migliorare nei giochi professionistici e lentamente farti un nome nella scena.

Trova un allenatore o un mentore

Oggigiorno ci sono allenatori per tutti i popolari giochi di e-sport. Pagare un allenatore (o un mentore) può suonare un po' strano a primo impatto, ma può essere davvero un buon investimento a lungo termine.

Gli allenatori che magari hanno già seguito il tuo percorso programmato, o che giocano ad altissimo livello, portano spesso una ventata di aria fresca e nuove prospettive al tuo gioco.

Perché non ti concentri un po' di più su questo o quello nella fase iniziale? Perché non vai da questa parte invece che in quella? Tali domande possono essere estremamente utili e portarti al livello successivo a medio termine.

Lavora sulla tua comunicazione

La comunicazione è l'ABC nel pro gaming. Chiunque abbia mai visto una partita giocata da una squadra di professionisti noterà subito che la comunicazione è costante.

Dov'è quale avversario in questo momento? Chi si avvicina a una serie di vittorie o occupa un posto importante? Queste ed altre domande ricevono una risposta continua dalla squadra in un round.

Coloro che sono poi in grado di elaborare tutte queste informazioni e combinarle con la consapevolezza della mappa e le loro capacità hanno un vantaggio decisivo in molte situazioni.

È il tuo turno

Ci auguriamo che ora tu abbia tutte le risposte importanti alla domanda "Come diventare un giocatore di eSport?". Come puoi vedere, è una lunga strada e c'è bisogno di molto lavoro. Nessuno diventa il nuovo fenomeno degli eSport dall'oggi al domani.

Noi ovviamente incrociamo le dita per te ed aspettiamo con ansia i tuoi momenti salienti e le giocate decisive dei grandi campionati e tornei mondiali. Che cosa stai aspettando? Se vuoi davvero diventare un pro gamer, mettiti al lavoro e mostra a tutti che devono fare i conti con te!